pippo

Storia Parte I
storia parte1 ita.jpg
Ettore "Dorin" Sangermano (1869-1956)
1906 - Il primo riconoscimento ufficiale

L’attività cantieristica Sangermani è nata alla fine del diciannovesimo secolo a Mulinetti, un paesino della Riviera di Levante vicino Recco, presso Genova. Il bisnonno Ettore “Dorin” Sangermano volle costruire in proprio, nella piccola bottega che dava sul mare, una barca per suo figlio appena nato Cesare: era il 1896.

In quegli anni in Italia non esisteva ancora lo yachting da diporto e solo le famiglie facoltose potevano dedicarcisi.

Nel 1906 Ettore vinse la medaglia d'oro ad un'importante esposizione per una piccola barca a vela che progettò e costruì. Fu il primo riconoscimento ufficiale dell'abilità costruttiva e progettuale dei Sangermani.

Nel 1928, con il Vespa, il veloce 5,50 appena costruito, Cesare e Piero Sangermani vinsero nelle acque di Bogliasco il Campionato di classe. Le numerose vittorie riportate con questa barca dai fratelli Sangermani stimolarono la produzione, poi proseguita con successo anche a Lavagna, di altre importanti realizzazioni in questo campo. Sin dalle origini questo cantiere si è distinto per la scelta strategica di produrre poche imbarcazioni da lavoro, privilegiando la costruzione di yacht.

A Mulinetti lo spazio era ormai diventato insufficiente a soddisfare le esigenze della clientela, che richiedeva scafi sempre più importanti: nel 1934 i fratelli Sangermani decisero di trasferire il cantiere a Rapallo. Qui è stata varata almeno una quarantina di splendidi yacht; tra cui spicca Samani I, ispirazione di molti successivi motor-sailer, Santa Rita, Gipo II, e in particolare il 22 metri sloop Samani II, che è ancora oggi navigante ed è ben noto agli appassionati di nautica da diporto.

Come riconoscimento per la loro capacità costruttiva, all'inizio della seconda guerra mondiale, i fratelli Sangermani, sempre alla ricerca di nuove opportunità per espandere il proprio business, furono chiamati a gestire il cantiere navale di Riva Trigoso.

Sotto la loro guida numerose navi, molto più grandi di quelle che erano abituati a costruire, sono state completate. Tra queste, un 40 metri di lunghezza, Solaro I, commissionato nel 1945 dal Palazzo Arcivescovile di Genova.

 

my husband cheated with a man married looking to cheat cheat women
La prima imbarcazione fatta da "Dorin" nel 1896Il cantiere tra le caseVespaI Cantieri Sangermani a RapalloSamani I in costruzione  Il varo della Samani II      Una regata del campionato  La chiglia del Solaro IIl fasciame del Solaro ISolaro I, il giorno del varo